5874 Anime non redente – Il riconoscimento di Gesù Cristo

10. Feb 1954: Libro 64

Ci sono ancora innumerevoli anime sulla Terra non-redente, quindi non giunte ancora alle Grazie tramite Gesù Cristo, che le liberano dal potere dell’avversario di Dio. Questi uomini stanno ancora al di fuori di coloro per il quali Gesù Cristo E’ morto sulla Croce e stanno al di fuori, perché non Lo riconoscono come Figlio di Dio e Redentore del mondo, perché non sanno del significato dell’Opera di Redenzione, perché per loro Gesù Cristo non E’ più che una Persona storica, Che vale come Fondatore di una religione, che è stata fatta per questo da uomini. Pronunciano il Suo Nome senza qualsiasi certezza che Egli E’ per ogni singolo uomo il Salvatore da uno stato compassionevole, che l’anima riconoscerà solo al suo decesso. Tutti gli uomini Lo conoscono. Ma pochi soltanto credono in Lui come Colui il Quale ha reso possibile un cambiamento spirituale sulla Terra, il Quale non dev’Essere sorpassato da coloro che vogliono un cambiamento spirituale, un progresso spirituale, che credono che non camminano senza scopo attraverso la vita terrena. Quindi, costoro devono trovare Gesù Cristo, altrimenti non adempiono lo scopo terreno. Ed a costoro può ancora essere resa comprensibile l’importanza dell’Opera di Redenzione, finché sono ancora volenterosi di vivere la vita terrena rispetto allo scopo. Non rifiuteranno del tutto ciò che viene dato loro come chiarimento, rifletteranno e saranno disposti più facilmente che gli uomini per i quali la vita terrena è solo uno scopo a sé stesso. Costoro non trovano nessun collegamento con Gesù Cristo, perché rifiutano tutto, una Vita dopo la morte, un compito spirituale sulla Terra, una debolezza esistente ed una im-perfezione dell’uomo attraverso la caduta nel peccato, una perfezione raggiungibile e quindi anche un Aiutante, il Quale rende possibile questo divenire perfetto. E per questi uomini non esiste nem-meno più nessuna salvezza, nessuna risalita. Sprofondano sempre più giù nell’abisso, nelle mani di colui che, come avversario di Dio, lavorerà anche contro Gesù Cristo e la Sua Opera di Redenzione con tutti i mezzi e che perciò toglie agli uomini qualsiasi Luce su Questo, che fa di tutto per minare il sapere su Gesù Cristo e la Sua Opera di Redenzione e di rafforzare gli uomini nella fede in una vita terrena come scopo a sé stesso. E gli riuscirà anche, perché questi uomini vivono solo nell’amore dell’io e quindi rendono impossibile ogni illuminazione attraverso lo spirito, mentre i primi, gli uomini che tendono alla perfezione, possono portare anche allo sviluppo l’amore in sé e con ciò percorrere mentalmente le vie che possono condurre alla giusta conoscenza sul problema Gesù Cristo. La divina Missione dell’Uomo Gesù $$dev$$’essere conosciuta e riconosciuta, affinché anche il divino Redentore venga invocato per l’Aiuto, affinché le Grazie conquistate da Lui attraverso la morte sulla Croce vengano rivolte all’uomo e che costui se ne possa servire. E già la volontà di ottenere il chiarimento su Gesù Cristo, il Quale non può Essere negato come Persona storia, condurrà l’uomo, se non desidera ricevere una risposta negativa, un passo avanti, perché Dio dà la Luce ad ogni uomo che la desidera e perché ognuno deve trovare la via verso di Lui, che però passa solo da Gesù Cristo.

Amen

Questa Comunicazione non viene menzionato in nessun fascicolo tematico


Downloads

Offerte di Download per 64

 epub
 Accendere
Ulteriori downloads

Questa Comunicazione

Ascoltare

 scaricare come MP3

Visione di stampa
Manoscritti